fbpx

Blog

Share

Tecnologie abilitanti e innovazione: le imprese protagoniste a Pieve di Cento

Venerdì 21 Febbraio, imprenditori e consulenti hanno presentato, in occasione di “Viaggio nelle Smart Factories” le soluzioni innovative per governare il cambiamento e mantenersi competitivi.

Erano oltre una sessantina i partecipanti a “Viaggio nelle Smart Factories” l’evento dedicato ad imprenditori ed aziende del territorio di Cento e zone limitrofe, incentrato sulla divulgazione di strategie e soluzioni tecnologiche volte a rendere più efficiente la gestione di processi e la realizzazione di prodotti all’interno delle PMI del settore manifatturiero.

L’evento organizzato da Logikamente S.r.l. , software house ferrarese impegnata nello sviluppo di software industriali per incrementare l’efficienza produttiva, con il patrocinio di Confartigianato Ferrara e la collaborazione di partner tecnologici quali Opticon Italia e Arda Solutions, ha rappresentato, oltre che un momento di approfondimento in merito alle tecnologie e alle soluzioni in grado di trasformare il tradizionale modo di produrre, anche un’occasione di confronto e condivisione di esperienze e best practice.

“Innovazione” come volano per accrescere la competitività

Hanno aperto i lavori Riccardo Mantovani, responsabile sindacale di Confartigianato Ferrara e Stefano Ciammarughi, CEO di Logikamente S.r.l.. I relatori hanno sottolineato l’importanza dell’innovazione come unico vero elemento di traino della crescita aziendale in risposta alle richieste di un mercato in continua evoluzione e di un panorama economico a tratti incerto. A questo si è aggiunta la centralità del paradigma dell’Industria 4.0 per produrre meglio e creare modelli di business sempre più competitivi.

Dopo il benvenuto e l’apertura dei lavori si sono susseguite le presentazioni dei partner tecnologici partecipanti all’evento: soluzioni beacon e RFID per la localizzazione, con focus sulle effettive potenzialità di queste tecnologie e sui falsi miti ad esse relativi da parte di Ubaldo Montanari di Tenenga S.r.l.; le etichette digitali e il loro innovativo utilizzo nei processi produttivi manifatturieri, come soluzioni per il controllo qualità o l’analisi delle performance di macchine e mezzi all’interno del plant, da parte di Jacopo Galli di Opticon italia & Balcani; e il ruolo del software MES unito al kanban digitale come soluzione per una produzione lean  integrata, di cui ha parlato Stefano Ciammarughi. Ha chiuso il ciclo di workshop Ilario Ferrari di Arda Solutions, che nel suo speech ha portato all’attenzione del pubblico il tema caldo e più che mail attuale dei cyber attacchi.

Gli imprenditori hanno raccontato i  processi di innovazione nelle proprie aziende

Tavola Rotonda evento Logikamente

La mattinata è terminata con un momento di confronto vero e proprio tra gli imprenditori: Claudio Gallerani AD di Artec S.r.l., azienda di Cento (FE) attiva nella produzione e vendita di cilindri pneumatici; Luca Bilato Sales Manager di Tommasin & C. S.r.l., azienda che si occupa della produzione di fondi bombati; Nicola Vaccari, CEO di Vaccari Mauro S.r.l., azienda operante nel campo dell’assemblaggio meccanico conto terzi; e dei consulenti del settore della logistica e della sicurezza informatica:  l’ing. Carlo Binder e di nuovo Ilario Ferrari; che attraverso esperienze concrete hanno raccontato al pubblico in sala il ruolo delle nuove tecnologie e le difficoltà da affrontare rispetto alle esigenze del mercato.

L’evento ha rappresentato una continuazione ed un rinnovo del primo appuntamento organizzato da Logikamente S.r.l. lo scorso maggio a Ferrara che aveva come main topic il software industriale. “L’auspicio è che queste siano solo le prime due tappe di una roadmap ben più ricca di appuntamenti che interesseranno i territori dell’Emilia-Romagna e del Veneto. L’obiettivo è quello di  far conoscere alle aziende le soluzioni innovative a disposizione sul mercato e condividere esperienze e best practice che possano essere da spunto per gli imprenditori che intendono avvicinarsi ai modelli di produzione SMART” ha commentato Stefano Ciammarughi al termine dell’evento.