Menu

Blog

Share

Gli imprenditori si raccontano a Software di successo

 

Software di successo: un importante momento di confronto e un’occasione per analizzare necessità e tendenze del settore manifatturiero.

Erano oltre cinquanta le persone che venerdì 24 maggio si sono recate presso la sala conferenze del ristorante agriturismo Principessa Pio, in occasione dell’evento dedicato alle PMI del settore manifatturiero “Software di successo”.

L’organizzazione

L’appuntamento gratuito organizzato da Logikamente S.r.l., software house ferrarese attiva nel settore delle soluzioni per il decision making, in collaborazione con partner attivi nel settore dell’ Information & Communication Tecnology, della logistica e della supply chain e delle tecnologie per l’Identificazione e raccolta automatica dei dati, ha risposto perfettamente alle attese degli organizzatori.

Dopo l’apertura dei lavori da parte di Stefano Ciammarughi, con il workshop dedicato all’importanza del software industriale, si è dato il via alla tavola rotonda. A salire sul palco per raccontare i possibili approcci ai modelli di fabbrica intelligente sono stati: Nicola Vaccari, CEO di Vaccari Mauro S.r.l. (BO), Luca Bilato, sales manager di Tommasin & C. S.r.l. (PD) e Ilario Ferrari, Owner di Arda Solutions S.r.l. (FE). Grazie alle testimonianze degli interlocutori si sono indagati, tempi, modi, difficoltà riscontrate e azioni correttive per avviare processi di digitalizzazioni aumentando qualità e competitività.

foto della tavola rotonda Software di successo

Competenze e formazione

Data la presenza tra il pubblico di rappresentanti di istituti scolastici del territorio ed enti di formazione, non si è potuto prescindere dall’affrontare il tema delle nuove competenze richieste e della necessità di rafforzare i legami e le collaborazioni tra scuola e impresa.

La mattinata è proseguita con i workshop dedicati all’importanza dei dati per l’ottimizzazione della supply chain, alle soluzioni e strategie per migliorare la gestione delle scorte a magazzino e delle tecnologie AIDC applicate al settore assemblaggio automotive, grazie agli interventi di Carlo Binder, Livio Di Blasi e Michele Brandoli

Soddisfatti per la sentita partecipazione del pubblico e par la buona riuscita dell’appuntamento, Stefano Ciammarughi, Francesca Cavazzuti e Filippo Orlando, soci di Logikamente, hanno così commentato l’esito dell’ evento “Ci auguriamo che questo sia solo il primo di una lunga serie di appuntamenti dedicati alle PMI del settore manifatturiero, il nostro obiettivo e quello di organizzare questo momento di confronto e crescita in maniera puntuale, per supportare le aziende interessate ad avviare processi di digitalizzazione non solo con strumenti e competenze, ma anche con esperienze concrete da parte di attori che in prima persona hanno vissuto e hanno portato all’interno delle loro realtà questi cambiamenti”.