fbpx

Blog

Share

Premio Paolo Mascagni IX Edizione

logo premio Paolo Mascagni

Logikamente, candidata alla IX Edizione del Premio Paolo Mascagni, è in attesa di scoprire chi sarà
il vincitore: mancano infatti pochi giorni alla Cerimonia di premiazione di questa particolare edizione, che ha visto la partecipazione di aziende dei territori di Bologna, Ferrara e Modena.

Il Premio Paolo Mascagni è un riconoscimento istituito da Confindustria Emilia Area Centro, in collaborazione con il Resto del Carlino, in memoria dell’imprenditore Paolo Mascagni, scomparso nel 2011 e testimone appassionato e convinto del ruolo dell’industria nello sviluppo del territorio. Il Premio, dedicato alle “imprese che crescono”, vuole valorizzare e far conoscere quelle realtà aziendali, di ogni dimensione e di differenti settori produttivi, che continuano a crescere a dispetto della crisi aumentando il fatturato, investendo in progetti di ricerca e innovazione, conquistando spazi su nuovi mercati. 

Qui un estratto dell’intervista rilasciata a il Resto del Carlino:

Logikamente è un’azienda giovane, di idee e di carta di identità. Non ha ancora compiuto dieci anni ma è già fortemente strutturata e operativa in un settore proiettato verso il futuro. Stiamo parlando di una software house con sede a Ferrara, specializzata nello sviluppo di software finalizzati a migliorare, ma anche a controllare, i risultati offerti dalla produzione. Non solo: propone anche soluzioni per la gestione del magazzino, il suo efficientamento e l’ottimizzazione dei processi logistici interni ed esterni alla fabbrica; il tutto in ottica Industria 4.0. Titolare e amministratore delegato della società è Stefano Ciammarughi, affiancato da Francesca Cavazzuti (financial manager).

Q: “Ciammarughi, lei è anche il fondatore della società. Come è nata l’idea?”  R: “Ancor prima di terminare gli studi (laurea in informatica, ndr) ho lavorato presso la Zuffellato Technologies, sempre di Ferrara, di cui Logikamente, che ho avviato nel 2011, è stata uno spin-off”.

Q: “All’inizio il vostro core business era un po’ diverso” R: “Sì, nei primi anni avevamo puntato solo sullo sviluppo di progetti di comunicazione sul Web poi ci siamo indirizzati anche verso altri segmenti di mercato che hanno come protagoniste le Pmi del manifatturiero.”